PIÙ DI 25 ANNI AL SERVIZIO DEL MULTILINGUISMO

Il Centro di traduzione degli organismi dell’Unione europea è un’agenzia dell’UE. È stato istituito a Lussemburgo nel 1994, con la missione principale di fornire servizi di traduzione e servizi linguistici correlati alle altre agenzie decentrate dell’Unione. Può inoltre assistere le istituzioni e gli organismi dell’UE che dispongono di propri servizi di traduzione in caso di picchi di carico di lavoro o per progetti specifici. Il Centro traduce per un totale di 70 clienti. Alla fine del 2020 contava complessivamente 220 membri del personale tra funzionari, agenti temporanei e agenti contrattuali.

È cresciuto costantemente, di pari passo con l’aumento del numero di lingue ufficiali dell’UE e di clienti altamente specializzati. Nel corso degli anni, il Centro ha acquisito una vasta esperienza nel soddisfare le esigenze specifiche dei propri clienti, siano esse legate ai tipi di servizio, ai formati dei file, alle scadenze, ai settori di competenza o alle numerose possibili combinazioni linguistiche (circa 750).

La seconda missione del Centro è contribuire alla cooperazione interistituzionale a livello dell’UE, in vista della razionalizzazione dei metodi di lavoro e della realizzazione di economie di scala globali. Dal 2003, inoltre, il Centro di traduzione sviluppa e gestisce la banca dati terminologica interistituzionale IATE per conto delle istituzioni partner.

 

 

 

 


1994
 
Image
EU flag

Il 28 novembre 1994 il Consiglio dell’Unione europea adotta il regolamento (CE) n. 2965/94 relativo all’istituzione di un Centro di traduzione.

 
 
1995

11

lingue ufficiali dell’UE

20 000

pagine tradotte

7

clienti

Il primo direttore del Centro:
Francisco de Vicente 
Ottobre 1995 – gennaio 2005
Nel 1995 viene adottato un regolamento modificativo per ampliare il portafoglio clienti e conferire al Centro un ruolo preciso nell’ambito della cooperazione interistituzionale.
1997
 
Dagli uffici nel centro della città di Lussemburgo il Centro si trasferisce al Nouvel Hémicycle, nel quartiere di Kirchberg, dove si trova la maggior parte delle istituzioni dell’UE.
 
 
1998
 

200 000

pagine tradotte

12

clienti

2001
 
Diventa operativo Flosys, uno strumento informatico all’avanguardia messo a punto internamente che gestisce l’intero flusso di lavoro relativo alle traduzioni, dal momento in cui un cliente invia un documento al Centro alla consegna della relativa traduzione nelle diverse versioni linguistiche.
Il Centro inaugura Nemo, uno strumento di gestione del processo di traduzione dei marchi comunitari.
 
 
2002
 

1 000 000

pagine tradotte

2003
 
La Fondazione europea per la gestione della qualità (EFQM) riconosce che il Centro è «impegnato nel raggiungimento dell’eccellenza in Europa».
Il Centro è nominato promotore e responsabile di progetto per IATE (InterActive Terminology for Europe – terminologia interattiva per l’Europa), la banca dati terminologica comune per tutte le istituzioni e gli organismi dell’Unione europea.
 
 
2004
 

20

lingue ufficiali dell’UE

 
Nel 2004 il cosiddetto allargamento a effetto «Big Bang» dell’Unione europea, che quasi raddoppia il numero delle lingue ufficiali portandole da 11 a 20, segna l’inizio di una nuova era per il Centro.
2005
 
Direttrice facente funzione
Marie-Anne Fernández Suárez 
Febbraio 2005 – aprile 2006
Per il suo 10º anniversario, il Centro organizza una conferenza sul tema «Multilingualism at any price» (Il multilinguismo a ogni costo).
 
 
2006
 
La seconda direttrice del Centro:
Gailė Dagilienė 
Maggio 2006 – ottobre 2013 
2007
 
Con l’adesione all’Unione europea di Bulgaria e Romania e l’inclusione dell’irlandese tra le lingue ufficiali (seppur con una deroga) si aggiungono diverse altre lingue ufficiali dell’UE al portafoglio del Centro.
IATE, la banca dati terminologica interistituzionale, è messa a disposizione del pubblico.
Visita di Leonard Orban, commissario europeo per il multilinguismo.

23

lingue ufficiali dell’UE

 
2010
 
Il Centro organizza una conferenza dal titolo «The Language of Europe. Translating for the EU» (La lingua dell’Europa. Tradurre per l’UE) in occasione del suo 15º anniversario.
Nemo è sostituito dal flusso di lavoro Tr@Mark per la gestione del processo di traduzione dei marchi comunitari.
2011
 
Il Centro inaugura ECHA-term, una banca dati terminologica multilingue online messa a punto per l’Agenzia europea per le sostanze chimiche.
 
 
2013

8 000 000

pagine tradotte

24

lingue ufficiali dell’UE
tra cui ora il croato

Direttrice facente funzione
Marie-Anne Fernández Suárez 
Ottobre 2013 – luglio 2015 
Il Centro trasloca nella sua sede attuale presso l’edificio Drosbach, a Lussemburgo, firmando il relativo accordo con il Granducato di Lussemburgo.
2015
 
Direttore facente funzione
Benoît Vitale
Agosto 2015 – dicembre 2015

9 000 000

pagine tradotte

61

clienti

 
2016
 
La terza direttrice del Centro:
Máire Killoran
Gennaio 2016 – dicembre 2018 
Il Centro inaugura eCdT, il nuovo sistema personalizzato di gestione del flusso di lavoro relativo alle traduzioni, che sostituisce il precedente (Flosys).
2017
 
Studio sul Centro di traduzione quale fornitore di servizi linguistici condivisi per le agenzie e gli organismi dell’UE Lo studio conferma la ragion d’essere del Centro. 
 
 
2018

65

clienti

Inaugurazione di una nuova versione di IATE. 
Adozione di un approccio strategico e di un piano di trasformazione biennale.  
Il Centro concorda con l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) un programma di cooperazione biennale inteso a sviluppare nuovi servizi linguistici e a ottimizzare i processi operativi fondamentali ai fini di una maggiore efficienza e di un migliore servizio al cliente. 
2019
 

12 800 000

pagine tradotte

68

clienti

Direttore facente funzione
Benoît Vitale
Gennaio 2019 – momento attuale
Il Centro inizia ad attuare il piano di trasformazione biennale. 

 

2020
L’attuazione del piano di trasformazione è completa: il Centro lancia nuovi servizi, processi e strumenti.

13 400 000

pagine tradotte

69

clienti

 
2021
 
L’offerta del Centro è integrata da una gamma completa di nuovi servizi: traduzione automatica (anche personalizzata), trascrizione automatica, traduzione «paste ‘n go» e post-editing leggero.